June 25, 2010

A presto Italia!

Che giorno triste è questo. Oggi è un giorno in cui sarebbe facile recriminare, accusare, sogghignare e dire "l'avevo detto io...". Oggi è facile salire in cattedra, perchè ancora più facile è individuare l'errore (o gli errori?) e puntare il dito contro chi ha sbagliato. Ma in tutto quello che abbiamo visto, dovremmo ricordarci anche di qualcosa di buono. Dei guizzi di Montolivo, Quagliarella e Di Natale, del ritorno di Buffon, di chi abbiamo lasciato indietro e che forse (e dico forse) potrà darci una mano in futuro, ma anche del nostro c.t., che è stato testardo, orgoglioso e presuntuoso ma che ha avuto le palle per riconoscersi colpevole e chiedere scusa (e dopo l'esempio di un certo Domeneque non era scontato) e che, nel bene o nel male, quattro anni fa ci ha portato sul tetto del mondo.E qui, dobbiamo di nuovo scomodare San Mourinho, che ci insegna ancora come si fa: quando arrivi alla vetta, è bene che lasci lì la tua avventura, perchè dalla vetta si può solo scendere. E noi non siamo scesi, ci siamo buttati dalla cima senza paracadute.Prima della fatidica ora, Lippi ha chiesto più coesione non solo nella squadra, ma in tutta la nazione Italia. E noi eravamo lì oggi, tutti lì, di tutte le tifoserie, a tifare Italia con tutti noi stessi. In Italia, dove il calcio non è uno sport ma una religione, un giorno come oggi è diventato storia. E oggi è un giorno di lutto per noi. Perchè questo giorno è un giorno funesto per il calcio italiano. Ma come ci insegnano le grandi storie, "domani è un altro giorno" e domani è già un ottimo giorno per ricominciare. Ricominciare da quel poco che ci resta, da quei guizzi, da quegli interrogativi irrisolti e ricostruire una nuova Leggenda. Perchè la nostra forza è l'umiltà. Oggi abbassiamo la testa, imparando la lezione che ci sarà utile per quando la rialzeremo.
In bocca al lupo Prandelli.
A presto Italia.

No comments:

Post a Comment

Thanks!
xoxo

Skimlinks Test