March 10, 2014

Degradé



I capelli per me sono una grande passione. Mi piace averne cura. Se è vero che quando una donna vuole cambiare vita cambia drasticamente i capelli, allora io non ho mai voluto cambiare vita. 
Tutta colpa di un trauma subito all'età di 12/13 anni quando tradii per una volta il mio parrucchiere di fiducia con una parrucchiera di paese. Risultato? Taglio che neanche Miley Cyrus oserebbe sfoggiare ed eterno trauma  per la mia debole psiche. Un paio d'anni fa, dopo secoli di lunghe chiome, ho deciso di accorciare i capelli in un caschetto lungo, per gli amanti degli acronimi, un LOB (Olivia P. docet). 
Diciamo che sul taglio sono sempre piuttosto prevedibile.  Ho giocato un pò con il colore invece fra i 16 e i 23 anni schiarendomelo totalmente, provando diversi tipi di shatush. Poi negli ultimi due anni sono voluta tornare "back to basics" al mio marrone tronco di abete. Causa comparsa di qualche filo di diverso colore e la voglia di movimentare un pò la testa, la settimana scorsa mi sono affidata al mio parrucchiere della vita per testare una nuova tecnica di colore: il degradé

Vi allego un pò di storia di questa tecnica ma, per chi volesse un riassunto, il degradé è la versione di classe dello shatush.
“Metodo Colorazione Verticale Permette di colorare, schiarire e tonalizzare i capelli, risolvendo i problemi di cambio di colore e della copertura dei capelli bianchi. Un metodo ideale per chi desidera avere un effetto naturale o cambiare spesso tonalita', senza avere il problema della ricrescita. Il degradè è una colorazione totalmente personalizzata che si adatta ai colori, alle forme e alle richieste di ogni persona in modo diverso.” 
Come per tutte le cose, qualsiasi parrucchiere può dire di potervi proporre questa tecnica. In realtà solo i saloni certificati saranno realmente in grado di realizzare il trattamento. Potete trovare tutte le informazioni relative su questo sito: http://www.degradeconseil.it

Finita la parte storico-descrittiva, torno a me. La mia scelta personale è stata quella di ottenere un effetto naturale ma visibile, con tonalità fredde che limitassero l’apparizione del malefico arancione che compare tutte le volte che schiarisco i capelli e donassero comunque luce al viso che troppo spesso risultava “sbattuto” dal mio colore naturale. 
Il degradè è una colorazione non di certo economica (data anche la complessità dell’esecuzione) ma permette alla cliente di passare mesi senza alcun ritocco sfoggiando un colore unico e veramente bellissimo. Pienamente soddisfatta del risultato, consiglio a tutte di darci un’occhiata! 


 I’ve always been obsessed with hair care. If it’s true that when a women wants to change her life she drastically changes her hair then I never wanted to change mine. 
That’s all because of a trauma I went through when I was 12/13. One day I decided to cheat on my loyal hairdresser with a small-town hairdresser and the result was a haircut that even Miley Cyrus would be scared to show and a trauma for my weak psyche. After years of long locks, a couple of years ago I decided to go for a long bob (also known as LOB), Olivia P. docet. I have to say I’m quite predictable with my haircut. In my late 17- early 20s I played with my hair color a lot, lightening my hair and trying different types of ombré (shatush). 
In the latest 2 or 3 years I’ve decided to stick with my natural color: a boring tree trunk brown. Last week I decided to go to my loyal hairdresser to test out a new color technique called degradé. Here’s an explanation on the technique (for those who want a long story short it’s the posher version of the ombré). 

The degradé is also known as vertical coloring method. It allows to color, lighten and tone the hair avoiding any color problem. It’s the perfect technique to change hair color quite often with any roots worries. The degradè is a highly customizable technique that adapts to shape, color and requests of the client. As for any thing, every hairdresser in the world will claim to be able to perform this technique. The truth is that just certified hairdressers are. Now that the historical-descriptive part is over I can go back to my story. My personal choice was to go for a natural but visible effect with cool colors that contain the “orange effect” that my hair emanate when lightened. This technique is not economic for sure but it allows to avoid the hair salon for retouch for months and months still showing off a wonderful hair color. Completely satisfied with degradé I want to suggest it to anyone!

Image and video hosting by TinyPic

No comments:

Post a Comment

Thanks!
xoxo

Skimlinks Test