April 7, 2014

My favorite things



Come già confessato in precedenza, ho un debole per le cose semplici ed uniche (che poi per me sono due qualità-sinonimo). 
Mi sono divertita a creare un piccolo angolo tutto mio in cui ho raccolto alcune delle mie cose preferite (a questo punto “These are my favorite things” è d’obbligo come colonna sonora).

Una bella pila di libri è sempre essenziale per fingere quell’apparente intellettualità che fa tanto hipster. La mia personale pila include i miei romanzi preferiti, i miei libri illustrati preferiti, un’agenda argentata in cui colleziono immagini di matrimoni da favola e i miei smalti del cuore. 

Per controbilanciare questo slancio di intellettualità ho affiancato a questa una seconda pila fatta di circa una decina di uscite di Vogue. Ogni tot. di settimane scelgo una delle riviste per posizionarla in bella mostra come “Prescelta del mese”. 
Volevo aggiungere anche qualcosa di personale alla composizione per cui ho appoggiato sulle riviste la mia favolosa pochette rigida a forma di conchiglia, una miniatura di Bulgari e un profumo di Balenciaga che apparteneva un tempo a mia nonna. 

All’estrema sinistra del tutto ho deciso di incastonare una stampa fatta a mano su un foglio di dizionario acquistata da un’artista eccezionale (Golden Helvete, qui) in una vecchia cornice appositamente rivisitata dalla sottoscritta per l’occasione. Fa da tappeto al quadretto il mio libro “150 anni di moda in Italia” acquistato due anni fa ad una mostra alla Reggia di Venaria e due contenitori sale e pepe a forma di teschio acquistati secoli or sono da Urban Outfitters. 

La mia composizione mi sembra al momento molto soddisfacente. Che ne dite?


As said before simple and unique things are for sure my cup of tea.
I recently spent some time to create an angle of my favorite things (Julie Andrews is now a must as a soundtrack for this post).

A nice stack of books is always essential to fake that intellectual hipster-ish appeal. My personal stack includes my favorite novels, my favorite illustrated books, a silver journal where I collect some inspirational fairytale wedding pics and my beloved nail polishes.

To counterweight this intellectual outburst I put together a second stack of Vogue issues. Every now and then I select one of those issues to be exposed as the “Preferred of the month”.
I wanted to add something personal so I lean against the stack shell shaped golden clutch, a Bulgari miniature and a Balenciaga perfume empty bootle which belonged to my grandma.

On the left I nestled a unique print by an amazing artist (he's Golden Helvete, click here) into a frame I redecorated myself. As a carpet for it, I placed a book “150 years of fashion in Italy” I bought 2 years ago at a fashion exhibit in Turin and salt and pepper skull shaped shakers I bought from Urban Outfitters years ago.


I’m really proud of my composition now. What do you think?


Image and video hosting by TinyPic

1 comment:

Thanks!
xoxo

Skimlinks Test